Riportiamo di seguito i corsi sulla sicurezza previsti:

1) CORSO R.S.P.P. – Responsabile del servizio di prevenzione e protezione Datore di lavoro DDL
Corso rivolto al Datore di lavoro che assume l’incarico di RSPP in funzione alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro.
Secondo quanto delineato nell’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 i percorsi formativi sono articolati in 3 moduli associati a tre differenti livelli di rischio individuato in base al settore Ateco: BASSO 16 ore – MEDIO 32 ore – ALTO 48 ore
L’aggiornamento che ha periodicità quinquennale ha durata, modulata in relazione ai tre livelli di rischio sopra individuati, come segue: BASSO 6 ore – MEDIO 10 ore – ALTO 14 ore
L’obbligo di aggiornamento va preferibilmente distribuito nell’arco temporale.

2) CORSO ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO
Corso rivolto ai lavoratori incaricati dell’attività di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza.
Gli addetti al primo soccorso devono frequentare un corso specifico a seconda del gruppo di appartenenza stabilito dal DM 388/03:
Gruppo A 16 ore – Gruppi B e C 12 ore.
Il corso ha validità triennale e prevede l’aggiornamento: Gruppo A 6 ore – Gruppi B e C 4 ore

3) CORSO PER ADDETTO EMERGENZE E PREVENZIONE INCENDI
Corso rivolto ai lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione e di gestione dell’emergenza. L’appartenenza delle aziende e dei sui addetti al Rischio incendio basso, medio ed elevato e della relativa formazione è stabilita dal DM 10/03/98 e dal D.P.R. 151/2011:
• Addetti antincendio per aziende a rischio basso: 4 ore
• Addetti antincendio per aziende a rischio medio: 8 ore (di cui 3 di esercitazioni pratiche)
• Addetti antincendio per aziende a rischio elevato: 16 ore (corso erogato dai Vigili del Fuoco)
Non è fissata la durata, né i contenuti che, quindi, sono lasciati alla valutazione del datore di lavoro.

4) CORSI DI FORMAZIONE PER I LAVORATORI
L’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 disciplina, la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione, e dell’aggiornamento, dei lavoratori/trici. La durata complessiva dei corsi di formazione per i lavoratori, in base alla classificazione dei settori ATECO è così determinata:
LAVORATORI
• 4 ore di Formazione Generale + 4 ore di Formazione Specifica per i settori della classe di rischio basso: totale 8 ore
• 4 ore di Formazione Generale + 8 ore di Formazione Specifica per i settori della classe di rischio medio: totale 12 ore
• 4 ore di Formazione Generale + 12 ore di Formazione Specifica per i settori della classe di rischio alto: totale 16 ore.
È’ previsto un aggiornamento quinquennale, di durata minima di 6 ore, per tutti e tre i livelli di rischio individuati.

5) PREPOSTI
La formazione del preposto disciplinata dall’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 deve comprendere quella per i lavoratori, e deve essere integrata da una formazione particolare, in relazione ai compiti da lui esercitati.
La durata minima del modulo per preposti è di 8 ore.
E’ previsto un aggiornamento quinquennale, con durata minima di 6 ore.

6) DIRIGENTI
La formazione dei dirigenti, come previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011, sostituisce integralmente quella prevista per i lavoratori ed è strutturata in quattro moduli.
La durata minima della formazione è di 16 ore.
E’ previsto un aggiornamento quinquennale, con durata minima di 6 ore

7) CORSO R.L.S. – RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA
Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) è la persona eletta dai lavoratori al fine di rappresentarli per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza sul lavoro.
Il RLS è soggetto ad una formazione specifica secondo i rischi aziendali.
La durata minima dei corsi è di 32 ore iniziali, di cui 12 sui rischi specifici presenti in azienda e le conseguenti misure di prevenzione e protezione adottate, con verifica di apprendimento.
E’ obbligatorio l’aggiornamento annuale, la cui durata non può essere inferiore a 4 ore per le imprese che occupano dai 15 ai 50 lavoratori e a 8 ore per le imprese che occupano più di 50 lavoratori.